Cerca

Lo sci come sport modello di vita

Un esempio di sport modello di vita.Il divertimento veramente per tutti. Questo il motto e quello che accade a gennaio da trent'anni sull'innevato altopiano di Asiago, dove genitori e figli con problemi motori, linguistici e maestri super disponibili, provano insieme l'emozione di una discesa con ai piedi una paio di sci.
I ragazzi che partecipano all'iniziativa sono affetti da diverse sindromi che gli impediscono di condurre una vita regolare e senza difficoltà. Alcuni sono purtroppo senza sindrome, cioè aspettano in vano di dare un nome alla malattia della quale sono affetti e scoprire le eventuali cure da intraprendere.
Lungo la pista si accalcano ragazzini e genitori, per un'iniziativa che nel corso del tempo ha attirato sempre più persone da tutta Italia e dall'estero. Con il passaparola e la testimonianza positiva degli habitué, il gruppo si è allargato riuscendo a coinvolgere persone desiderose di vivere questa fantastica esperienza.

L'obiettivo è quello di insegnare l'autocontrollo, la capacità e la possibilità di superare paure e difficoltà, riuscendo ad allenare muscoli e la coordinazione. I Genitori dal canto loro si confrontano con un modello di comunicazione diverso magari da quello che avviene nella quotidianità, imparando le regole per portare a sciare in completa autonomia i propri figli.
Molti sono ricoperti e protetti da lastre di cartone che in caso di caduta riescono ad attutire meglio l'impatto; altri invece sono legati ed imbragati insieme ai maestri durante la discesa; altri utilizzano tutori che gli consentono di restare più facilmente in equilibrio sui propri piedi; altri invece utilizzano strumenti appositamente progettati che consentono al maestro di insegnare, conducendo loro lo sciatore.

Gioia, divertimento e qualche caduta condiscono una giornata a lieto fine. Infatti Finita la giornata sulla neve le famiglie si dirigono verso l'albergo che li ospita; questo diventa un momento utile che serve sia ai genitori, che hanno la possibilità di confrontarsi e di parlare con altri che affrontano le stesse o simili problematiche, che ai bambini/ragazzi che lo vivono come momento per stare insieme, come un modello di aggregazione e di scambio di idee e di amicizie che aiutano a superare qualsiasi tipo di barriera.

Ci sembrava giusto raccontarvi di questa splendida iniziativa che attraverso lo sport insegna, coinvolge e emoziona chi spesso nella vita si trova in difficoltà. Ma questa è la prima di tante altre che Vi racconteremo... che ne dite se la prossima occasione parliamo di SITTING VOLLEY?

Informazioni aggiuntive