Cerca

Trofeo Karol Wojtyla - X edizione

Decima edizione del trofeo calcistico Karol WojtylaSi è conclusa sabato 11 ottobre 2014 la X edizione del trofeo Karol Wojtyla.
Otto le formazioni che hanno preso al via al torneo che ha visto la partita finale, tra la Rappresentativa L.N.D. e lo Zrinjski Mostar, trasmessa in diretta da RaiSport Uno.

In tutte le edizioni - compresa quest'ultima - giovani calciatori di Paesi, culture e religioni diverse hanno avuto modo d'incontrarsi, conoscersi, far nascere amicizie e capire l'importanza di un confronto leale nel rispetto delle diversità stimolando uno spirito di fratellanza e uguaglianza.

Questa decima edizione del Trofeo Karol Wojtyla ha sostenuto la campagna di sensibilizzazione sul tema degli ordigni bellici inesplosi lanciata dall'Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra.

L'Associazione ha promosso e consentito la partecipazione al Torneo di due squadre provenienti dalla Bosnia Erzegovina - F.K. Sarajevo e H.S.K. Zrinjski Mostar - in rappresentanza di un Paese che ha recentemente sofferto a causa di una guerra sanguinosa e che è attualmente impegnato in un'azione di bonifica del territorio.

In Italia sono purtroppo 140 mila i mutilati e vedove e 22 milioni nel mondo. Lo scorso anno si sono verificate solo in Italia 11 esplosioni che hanno portato ad altrettanti invalidi ed ogni hanno vengono rinvenuti circa 60 mila ordigni inesplosi.

Al torneo hanno preso parte ai gironi qualificatori anche altre squadre di altri paesi. Oltre le compagini nazionali - AS. Roma, S.S. Lazio, Rappresentativa C.R. Lazio/L.N.D. e Udinese Calcio - hanno partecipato due squadre bosniache, la squadra rumena del Fotbal Clunb Brasov e la squadra slovacca del F.K. Senica.

I campi coinvolti nell'iniziativa e sui quali si sono giocate partite di qualificazione e finale non hanno interessato solo la città di Roma ma hanno visto protagonisti anche i campi di Morena e Sabaudia/Priverno.

Alla presentazione presso la sede della F.I.G.C è intervenuto il Presidente della Federcalcio, Carlo Tavecchio: "E' una manifestazione con squadre di grande prestigio, una vetrina importante per i giovani in un momento delicato per il nostro calcio. Essere arrivati alla decima edizione, conferma il livello raggiunto dal torneo. La figura di Papa Wojtyla è un riferimento così grande che possiamo solo inchinarci".

Informazioni aggiuntive